Eventi

Caricamento Eventi

« Tutti Eventi

  • Questo evento è passato.

I Suoni dell’Urlo del Tramonto sul Mediterraneo

12 Agosto | 18:30 - 19:30 | 10€

Gran finale, mercoledì 12 agosto, alle 18.30, con le suggestioni del caratteristico concerto al tramonto di Ecojazz. Sulla collina Contemplazione del parco Ecolandia, I Suoni dell’Urlo del Tramonto sul Mediterraneo saranno affidati quest’anno ad Enzo Baldessarro al contrabbasso, Nicola Caminiti al sax, Emiliano Laganà alla batteria, Gabriele Mitelli alla tromba.

 

Vincenzo Baldessarro

Diplomato in Contrabbasso, Musica Jazz e Diploma Accademico in Discipline Musicali (Indirizzo Tecnologico). Ha studiato contrabbasso coi Maestri Francesco Petrotto presso i Conservatori di Musica ‘’F. Cilea’’ di Reggio Calabria e “A. Corelli” di Messina, Francis Marcellin , Lajos Montag e Duncan Mc Tiers in Svizzera presso il Conservatorio di Losanna e l’Accademia Musicale di Sion.Dal 1982 al 1986 ha lavorato con la RIVIERA Artistical Agency di Montreux (Svizzera) di Jean Couroyer, in qualità di contrabbassista/bassista totalizzando oltre 500 concerti in Svizzera, Germania, Austria e Francia. Curriculum ricco di concerti sia classico che jazz, sia da solista che in organici orchestrali riuscendo, sempre, a dare un enorme contributo, con il proprio strumento, senza discriminazioni di stili e linguaggi musicali. Importanti collaborazioni jazz con Gigi Cifarelli, Claude Barthélémy, Salvatore Bonafede, Joan Cartwright , Changuito, El Negro Hernandes, Mike Stern, Alain Caron e artisti della musica leggera italiana come Andrea Mingardi , Mariella Nava e i Pooh. Per circa dieci anni è stato punto fermo nella propria città nell’attività concertistica dell’Orchestra da Camera/Lirico/Sinfonica del Conservatorio di Musica “F. Cilea”, e dell’Orchestra Filarmonica del Teatro “F. Cilea”. Tra le rassegne nazionali e internazionali, figurano quelle di ‘’Eco Jazz’’, ‘’Roccella Jazz’, ‘’La Sosta’’, “Reggio In Jazz”, “Montecassino”, “Ariccia”, “Lentini” , “Erice”, “Acireale”, “Santo Stefano di Camastra” , “Stagioni concertistiche” (Conservatori di Reggio Calabria, Novara, Trapani). Dal 1997 ad oggi ha portato a termine numerosi lavori discografici (circa 20) da solista, da collaboratore, compositore e arrangiatore, e Pubblicazioni con la Casa Editrice I.S.N.P. International Service For Notes In Print. Dopo aver insegnato nei Conservatori di Reggio Calabria, Novara, Trapani e Caltanissetta, oggi è titolare di cattedra per la classe di contrabbasso presso il Conservatorio di Musica “S. Giacomoantonio” di Cosenza.

Emiliano Laganà, formatosi nella classe di percussioni (batteria, vibrafono, marimba, percussioni), nel corso di laurea in Jazz presso il Conservatorio “Francesco Cilea” di Reggio Calabria, suona batteria, vibrafono, marimba e percussioni. Il percussionista dei Mattanza dal 2014.

Ha suonato in diverse occasioni con Luis Agudo e Luca Baldini, Dan Kinzelman, Francesco Cafiso, Andy Sheppard, Carmine Joanna, Cheryl Porter, Stefano Scarfone, Paolo Sorge, John Tichicai, Carmelo Coglitore e, come in questa occasione, con Francesco Bearzatti. Memorabile il suo concerto improvvisato nel 2010, per il mancato arrivo della band di Curtis Fuller a Ecojazz, con Luca Baldini, John Tichicai e William Parker. Nel famoso studio di registrazione di Peter Gabriel “Real Word Studios”, a Londra, ha registrato “I need you now” di Teresa Mascianà. E’ stato in tour con “I Tamburi di Luca Scorziello” e ha accompagnato Mario Venuti, Tony Canto, Badara Seck e tanti altri.

Gabriele Mitelli è nato a Brescia nel 1988, ha iniziato lo studio della tromba nel 2009 sotto la guida del maestro Giuseppe Rusconi. Nel 2010 si è iscritto al conservatorio Luca Marenzio di Brescia, dove ha frequentato il corso di Tromba Jazz, e nel 2011 ha partecipato ai seminari di Siena Jazz.

Insieme a Edoardo Chiaf ha composto e inciso le musiche per il film Aulò, scritto dal regista Simone Brioni e Ribka Sibhatu. Aulò è un documentario che parla del colonialismo italiano in Eritrea e dell’ immigrazione in Italia ed è stato presentato in diverse università europee e americane.

Nel 2011 Mitelli ha presentato le proprie composizioni in Sardegna a Berchidda, al Festival Internazionale Time in Jazz, organizzato da Paolo Fresu, con il gruppo Screwdrive Inn.

Ha frequentato i seminari di Markus Stockhausen con il quale ha successivamente affrontato un periodo di studio individuale in Germania a Colonia e nel 2012 ha suonato, con il suo progetto di improvvisazione radicale, al festival La Fabbrica del Jazz di Schio. A ottobre del 2012 ha presentato una sua performance artistica a Poznan (Polonia) con il pittore Mark Maksimovich e lo scultore Leszek Trzybinski, e con Alberto Cavenati alla chitarra preparata e Davidu Poniekąd ai sintetizzatori.

E’ co-fondatore del Collettivo Res (Ricerca Euristica Sonora), un collettivo di improvvisazione che comprende una trentina di musicisti tra Brescia, Bergamo e Milano. Nel 2013 ha vinto il premio delle arti performative Lidia Anita Petroni con il progetto FU-NI. Nel gennaio del 2014 il suo primo disco, Hymnus Ad Nocturnum, registrato col suo quartetto, è uscito per l’ etichetta del Parco Della Musica di Roma.

Poco dopo sono stati pubblicati, per l’etichetta Fieldnotes, anche il disco di Nicola di Croce Walkingsoundtraks con Gabriele Mitelli, Piero Bittolo Bon, Giovanni Guidi, Niccolò Romanin e Joe Rehmer e, per l’etichetta Teriyak records, l’album del collettivo Res, dedicato a John Cage, Alea.

Ad aprile del 2014 ha suonato con il gruppo di Giovanni Guidi Unknown Rebel Band feat. Gianluca Petrella.

Nel 2016 è uscito il nuovo album del duo Grove&Move, composto da Gabriele Mitelli e Pasquale Mirra (vibrafono), dal titolo Water Stress, entrato nella top ten di European Jazz Chart. Mitelli ha iniziato anche a lavorare con Cristina Donà nel suo nuovo tour e ha suonato in occasione dei più prestigiosi festival Jazz in Italia (Torino Jazz Festival, Young Jazz, Pavia Jazz Festival, Novara Jazz Festival, Jazz&wine for Peace).

E’ del 2017 C.R.A.S.H., il nuovo progetto musicale O.N.G. pubblicato con l’etichetta Parco della Musica Records.

https://gabrielemitelli.wixsite.com/music/copia-di-bio

Marco Valeri nasce a Roma il 15 settembre del 1978 da una famiglia “musicale”: il padre è batterista e Marco, sin da piccolo, ha la possibilità di ascoltare musica e vedere musicisti suonare. Prestissimo si appassiona allo strumento ed a 14 anni inizia a studiare con il Maestro Alberto D’Anna. All’età di 16 anni comincia ad esibirsi nei club con formazioni di vario genere: funk, pop, blues.

Dal 1996 si avvicina alla musica jazz ed una delle sue prime esperienze è la collaborazione con il trio del pianista Luca Mannutza insieme a Marco Loddo al contrabbasso.
Nel 1998 partecipa al concorso San Gemini Jazz con il quintetto del chitarrista Cristiano Mastroianni, classificandosi al primo posto. Con lo stesso gruppo, l’anno successivo, incide il suo primo disco in studio Lulù, edito per la Map sound.
Nel 2000 l’incontro con il sassofonista Daniele Tittarelli con il quale mette su il Garbatella’s Dream Trio e partecipa al concorso Tremplin du jazz di Avignone, riscuotendo notevole successo di pubblico e critica.
Nel 2001 si esibisce in diretta radiofonica su “RAI RADIO 3” col sassofonista americano George Garzone. Nello stesso anno suona con il trombettista Eddie Henderson, in alcune sue date italiane.
Nel 2002 esce il primo disco del quartetto di Daniele Tittarelli: Jungle trane, titolo anche di uno dei brani di cui Marco è compositore.
Tra il 2002 e il 2003 si reca più volte a New York dove entra in contatto con la realtà musicale americana e dalla quale è profondamente influenzato.
Nel 2004 viene chiamato a far parte della band diretta da Sandro Deidda, per lo spettacolo di Serena Dandini Jovinelli Varietà, con la quale gira l’Italia in tour per vari mesi.

Contemporaneamente inizia a suonare nel quintetto di Carlo Atti ed Emanuele Basentini e si appassiona alla musica be bop e al movimento che gravita intorno al Gregory’s Jazz club di quegli anni. Numerose e prestigiose le collaborazioni fino ad oggi con musicisti italiani ed internazionali, tra i quali: Bill Saxton, Jd Allen, Amedeo Tommasi, Gary Smulian , Andy Gravish, Dado Moroni, Ralph Lalama, Franck Tiberi, Fabio Morgera, Till Bonner, Dave Liebman, Eddie Gomez, Benny Golson, Rick Margitza, Giorgio Rosciglione, Rosario Giuliani, Flavio Boltro, Giovanni Amato, Maurizio Giammarco, Giovanni Tommaso, Nico Menci, Jeremy Pelt, George Garzone, Franco Ambrosetti, Steve Grossman, Deidda Brothers, Gegè Telesforo, Babyra Soul, Fabio Zeppetella, Danilo Rea, Serena Autieri, Syria, Roberto Tarenzi, Massimo Davola, Pietro Lussu, Claudio Filippini, Dario Rosciglione, Paolo Recchia, Francesca Sortino, Marco Ferri, Alice Ricciardi.

Marco ha avuto la possibilità di suonare in diversi festival internazionali tra i quali il Jerusalem Fest, l’ Italians jazz musician al 606 di Londra, il Tremplin du jazz di Avignone e poi i più prestigiosi festival italiani: Roccella Jonica, Umbria Jazz, Villa Celimontana, Clusone jazz festival, Padova jazz, Terni in Jazz, Roma jazz Festival, Jazzin’ Sardegna, Tuscia in Jazz, Europeanjazzexpo di Cagliari.

https://alborejazz.com/artists/marco-valeri/