agosto 5, 2019 Eventi Nessun commento

SABATO 10 AGOSTO ORE 19.00
COLLINA “CONTEMPLAZIONE” – PARCO ECOLANDIA ARGHILLÀ RC

Ingresso libero

“I Suoni dell’Urlo del Tramonto sul Mediterraneo” (progetto originale per Ecojazz)
Sanjay Banik (tabla)
Toilee Dutta (sarod)

Anche quest’anno dalla nuova suggestiva collina “Contemplazione” del Parco Ecolandia, che si affaccia sullo Stretto tra Reggio Calabria e Messina, Ecojazz urla una preghiera ricca di rabbia e di dolore per il dramma che si consuma nelle acque del Mediterraneo, dove annegano quotidianamente tanti esseri umani in cerca di condizioni di vita più sopportabili e più umane, spinti dalla fame, dalle guerre e dalle persecuzioni a lasciare il loro paese di origine.
A lanciare un messaggio di pace e di fratellanza tra “diversi”, per non perdere il “senso dell’umano”, è un concerto di
musica indiana. I “Veda” (scritture sacre dell’India scritte in lingua sanscrita oltre 5 mila anni fà) ci parlano della musica, in particolare della musica classica indiana denominata Raga (particolare struttura musicale basta su un certo numero di scale) che, associata al ciclo giornaliero e alla peculiare concezione del tempo nella cultura indiana, scandisce i momenti della giornata nel segno dei sentimenti dominanti e delle combinazioni di energie del Sole e delle Terra. Sanjay Kansa Banik, musicista indiano trapiantato in Italia da circa 15 anni, autorevole componente dell’Orchestra di Piazza Vittorio di Roma, eseguirà un originale Raga dal titolo “Puravi” (tramonto), seguendo il sole che dinnanzi scompare dietro i suggestivi monti peloritani. Per la gioia delle nostre orecchie, della nostra coscienza e del nostro cuore. Ad accompagnarlo in questo miracoloso stupefacente viaggio quotidiano del dio Sole l’astro nascente del “Raga” indiano Troilee Dutta, autorevole esponente del mondo artistico indiano.

Written by Marcello Spagnolo