Il programma di eventi estivi del Parco Ecolandia è stato presentato presso il Museo Nazionale della Magna Grecia di Reggio Calabria.

Dal 15 Luglio fino ad agosto inoltrato, un ricco programma di iniziative culturali di alto livello che mostra una delle anime di Ecolandia, come sottolineato da Tonino Perna. Il parco è un cantiere d’idee work in progress, perché vive ed è animato reggendosi su progetti e sul sostegno delle Fondazioni, grazie a persone che quasi in “maniera eroica” lavorano per farlo crescere. Tra questi anche il direttore del Parco, Piero Milasi e l’ingegnere Piero Polimeni, presenti in sala.

Ecolandia è un piccolo fiore all’occhiello del festival del Peperoncino”, ha affermato Sergio Gimigliano evidenziando come la bellissima cornice sullo Stretto sarà la scenografia di due dei cinque più importanti eventi jazz della kermesse che vanta ormai una consolidata risonanza internazionale: il 15 luglio con l’esibizione di Christian McBride’s New Jawn, uno dei più grandi jazzisti al mondo, vincitore di 3 Grammy Awards accompagnato da un gruppo di prim’ordine, composto da Nasheet Waits alla batteria; Marcus Strickland, sax tenore e Josh Evans tromba, e il 20 luglio con il Benny Golson Quartet, vera leggenda vivente dell’età dell’oro del jazz.

E se il Peperoncino festival ambisce ad unire la Calabria, altrettanto significativo e ambizioso il messaggio che il Face Festival vuole lanciare con la nuova edizione. “Partire (pensare) tornare” è la declinazione della mostra continua a cielo aperto che convoglia le esperienze degli artisti calabresi che, dopo essere andati via dalla Calabria, finalmente ritornano. Ad aprire i percorsi performatici e teatrali della rassegna sarà il 21 luglio Teresa De Sio.

Un altro viaggio, questa volta “dall’alba al tramonto” è il tema proposto da EcoJazz, che aprirà i battenti con un incontro speciale, quello tra la musica e la Fata Morgana con il concerto, alle 4.30 del mattino presso la Torre Nervi del Lido Comunale, dell’artista Giovanni Falzone. Ad inaugurare il ciclo di live a Ecolandia, sarà invece Fabio Concato, il 2 agosto, alle 21.30. A seguire, una sfilza di grandi artisti del Jazz mondiale, da Pedrito Martinez Band a Kenny Garret Band e, il 6 agosto, l’incredibile Stanley Jordan.

Nel fitto cartellone di appuntamenti, ad Ecolandia c’è spazio anche per il musical e la musica classica. Il 7 agosto sarà la volta di Disincantate, miglior musical della stagione 2016/2017 che arriva in versione italiana dopo i successi internazionali, portando in scena divertimento, performance artistica, ma soprattutto una chiave di riflessione sulla figura femminile nei suoi diversi aspetti.

Si cambia completamente genere il 12 agosto con il Barbiere di Siviglia presentato dall’Associazione Culturale Traiectoriae nell’ambito del Festival Mediterraneo Sacro e Profano che dimostra – ha ribadito Spagnolo – come il parco possa essere il bellissimo palcoscenico anche per eventi di musica classica e lirica.

A chiudere la rassegna musicale è il Devise Festival con il concerto, il 27 agosto, di Daniele Sepe e Capitan Capitone.

La conferenza è stata anche l’occasione per ribadire l’importanza che Ecolandia attribuisce alle sinergie sul territorio, come dimostrano la convenzione con l’Atam e con il Museo Nazionale.

Un collegamento virtuoso che il direttore Malacrino auspica inglobi anche il Museo, nel tentativo di ampliare l’offerta culturale cittadina, rafforzando la collaborazione in atto.

Sappiamo che i trasporti rappresentano un nodo cruciale per Ecolandia” – ha detto Perrelli confermando il proprio impegno a garantire un servizio navetta per i grandi eventi al Parco che copra le aree di Reggio centro e Villa San Giovanni.

Ecolandia dimostra che anche a Reggio si possono portare eventi di qualità”, ha concluso l’assessore Calabrò estendendo il plauso al modello di lavoro circolare attivato dal Parco.

 

Written by Marcello Spagnolo