maggio 8, 2017 Arte, Eventi Nessun commento

Nino Racco, un artista, un autore, la cui capacità di interpretazione è magica. La forza del suo racconto rappresenta un modo certamente fuori dagli standard, con una grande passione che, sulla scena, diventa

✨13 Maggio 2017 – ore 19.30 ✨
OPERA APERTA
di e con Nino Racco
• Nel 40° della uccisione di Rocco Gatto •
OPERA APERTA evoca e ricorda Rocco Gatto, ucciso dalla mafia a Gioiosa Jonica il 12 marzo 1977.
I motivi dell’assassinio di Rocco sono plurimi ma coincidenti, non ultimo la sua denuncia alla Stazione dei Carabinieri sulla chiusura del mercato domenicale. Questa forzata chiusura era stata imposta ai commercianti dalla ndràngheta gioiosana, una sorta di “lutto cittadino” per la morte del boss Vincenzo Ursino, avvenuta il giorno prima in un conflitto a fuoco con i carabinieri (novembre 1976).

Particolare della storia di Rocco Gatto è che il suo No alla mafia non fu un No silenzioso, ma pubblico, consapevole, politico. E’ proprio questa “pubblicità” della denuncia che diede fastidio alla ndràngheta! Due mesi prima di essere ucciso, in una intervista alla RAI per la trasmissione TV7, Rocco dichiara al pubblico di tutta Italia: “io non pagherò mai il pizzo alla mafia, fino alla morte”.  E così è stato: e così racconta opera aperta.

•••• MOSTRA MULTIMEDIALE DI FOTOGRAFIA ••••
Mostra fotografica di Antonio Pellicanò e Paula Kajazar .
Fotografi reggini collaboratori del National Geographic

 

Written by Marcello Spagnolo