luglio 11, 2017 Eventi, Musica Nessun commento

Molto ricco ed articolato il Programma di eventi del Parco Ecolandia per questa estate. Ne diamo una prima anticipazione, invitandovi a seguirci con tutti gli aggiornamenti

12 LUGLIO 2017

EVENTO INTERNAZIONALE
1° concerto – in collaborazione con PEPERONCINO JAZZ FESTIVAL e PLAY MUSIC FESTIVAL

INTRODUZIONE AL CONCERTO: CONTAMIN-AZIONI MUSICALI

Duo Berglova (Pianoforte) – Locatelli (Voce)

 CONCERTO: AARON GOLDBERG TRIO

Nella sua carriera Goldberg ha all’attivo molte prestigiose collaborazioni, con fra gli altri musicisti del calibro di Freddie Hubbard, Betty Carter e Nicholas Peyton, e ha ospitato più volte nel suo trio musicisti come Chris Potter, Kenny Garret e Mark Turner.

Il suo attuale trio vede la partecipazione di due grandi musicisti internazionali: Dario Deidda basso e Gregory Hutchinson batteria

AARON GOLDBERG TRIO. Pianista e compositore americano di musica jazz d’avanguardia, acclamato dalla rivista DownBeat per i suoi “riflessi armonici rapidi e il senso della logica narrativa”, Aaron Goldberg è uno dei pianisti più noti della scena mondiale di questi ultimi anni, grazie anche alle sue partecipazioni nei vari gruppi di Joshua Redman e con la Band di Winton Marsalis. Il suo attuale trio vede la partecipazione di due grandi musicisti con i quali il pianista condivide da diversi anni ampi tratti del proprio percorso artistico: il contrabbassista Dario Deidda e il batterista Gregory Hutchinson.

GREGORY HUTCHINSON: Jazz Magazine lo descrive come “il batterista della sua generazione”. In effetti Gregory Hutchinson è uno dei più stimati musicisti del nostro tempo. La sua padronanza dei tempi e di espressione dei ritmi è al centro del suo stile personale. Un batterista profondamente radicato nella tradizione del jazz, in grado di affrontare tutti gli stili di musica con precisione suprema e fantasia.

DARIO DEIDDA: Dario Deidda è un musicista dalla grande forza comunicativa, considerato il “miglior bassista jazz italiano” dal 2010 ad oggi dalla rivista specializzata “Jazz It”. Profondo conoscitore del jazz tradizionale si spinge fino alle tendenze più attuali, tentando spesso di imporsi con uno strumento non molto considerato in questo genere, il Basso Elettrico, e a tal scopo sta sperimentando e ricercando vari strumenti semiacustici che possano dare uno spessore sonoro alternativo al contrabbasso. Continua a svolgere attività concertistica, discografica e d’insegnamento in Italia e all’estero. Nel 1999 ha suonato nel tour di Pino Daniele, e dal 2003 al 2007 è stato il bassista di Fiorella Mannoia, registrando 4 cd e 2 videoconcerti live.

 

12 LUGLIO/3 AGOSTO

MOSTRA FOTOGRAFICA

FABIO ORLANDO – JAZZ PORTRAITS 

23 LUGLIO 2017

EVENTO INTERNAZIONALE

2° concerto – in collaborazione con PEPERONCINO JAZZ FESTIVAL e PLAY MUSIC FESTIVAL

INTRODUZIONE AL CONCERTO: B(#) SHARP featuring
Matteo Scarcella | Flute
Chiara Rinciari | guitar
Roberto Aricò | Bass
Emiliano Laganà | drums

CONCERTO: ANDREA BRAIDO TRIO

Andrea Braido è un indiscusso protagonista della scena pop italiana per anni al fianco di Vasco Rossi, Mina, Zucchero, ma soprattutto grande chitarrista rock jazz…

Dopo aver fatto sognare il Modena Park lo scorso 1° Luglio nello show dei record di Vasco Rossi, con 225.000 anime incantate dalla sua chitarra stravolgente, approda ad Ecolandia per regalare emozioni davanti al più suggestivo dei panorami.

Il Trio è composto, inoltre, da musicisti internazionali: Vito Di Modugno (Organo), eletto tra i migliori dieci organisti al mondo dalla prestigiosa rivista americana “Downbeat” e Alex Napolitano (Batteria: il drumming di Alex chiude il cerchio di questo progetto, da cui è stato realizzato un progetto discografico che ha ottenuto lusinghiere recensioni.

ANDREA BRAIDO è uno dei più noti chitarristi italiani, considerato uno dei virtuosi chitarristi europei alla stregua di quelli americani. Special guest e front man al Concerto di Vasco Rossi al Modena Park del 1 luglio, che, con un totale di 220.000 biglietti venduti rappresenta un nuovo record mondiale di ingressi per una sola data, Andrea Braido, assieme a Maurizio Solieri, altro chitarrista epocale con cui ha fatto parte della lunga storia dei concerti di Vasco, hanno dato luogo ad una “mitica sfida delle chitarre” anni novanta! Braido oggi è considerato uno dei più talentuosi e versatili chitarristi al mondo.

VITO DI MODUGNO Eletto tra i migliori organisti al mondo dalla rivista americana “Downbeat”, ha intrapreso giovanissimo la carriera da professionista, ed ha frequentato seminari jazzistici con Michael Brecker e Pat Metheny. Nel 2003 è stato eletto tra i migliori nuovi talenti nel referendum “Top Jazz” indetto dalla rivista “Musica Jazz”. Vincitore nel 2011, 2012 e 2014 del Jazzit Award come migliore organista italiano.

 

GIUGNO/LUGLIO

MOSTRA FOTOGRAFICA

MOSTRA MULTIMEDIALE ANTONIO PELLICANO E PAULA KAJZAR

Gli artisti presentano le loro foto pubblicate e premiate dal National Geographic America. Su cinque monitor si possono visionare diversi slide show con oltre 180 fotografie provenienti da vari loro lavori espositivi, oppure di natura giornalistica – ambientale.

Una personale esposizione multimediale di due eccezionali artisti della fotografia che operano ormai in tutto il mondo. La loro arte si esplicita in una capacità di raccontare il mondo attraverso immagini che sono davvero fuori dal comune. Antonio e Paula sono membri di Your Shot, la comunità fotografica internazionale di National Geographic, e annoverano 8 pubblicazioni sul National Geographic digitale, 29 foto sono state selezionate da famosi fotografi e editori come Ed Kashi, Benjamin Lowy, Erika Larsen, Elisabeth Krist, Daniel Stone, Stephen Alvarez e altri.

21 – 25 LUGLIO

MOSTRA

UNA CITTÀ E LE SUE FIUMARE – Giovanna Catalano e Francesco Tripodi.

Una mostra collettiva che attraverso tre sguardi diversi cerca con parole immagini e suoni di raccontare il rapporto complesso che lega da sempre le genti di Reggio Calabria alle sette fiumare che segnano irreversibilmente il destino degli uomini e del loro territorio. Tre racconti diversi per raccontare il passato, il presente e un futuro diverso che possa risolvere il secolare conflitto tra uomo e fiumara.

Scrivere la storia di una città significa anche scrivere la storia del territorio che la circonda e non solo o tanto raccontare quello che avveniva o avviene all’interno delle mura che circondano un castello, un duomo, palazzi importanti, vie con nomi altisonanti e piazze con le statue de padri fondatori.

Per raccontare la storia di Reggio Calabria bisogna conoscere la storia delle sue sette fiumare e del territorio che hanno attraversato e continuano ad attraversare. Sette corsi d’acqua in città e tanti piccoli affluenti che insieme agli agrumeti ne hanno condizionato e continuano a condizionare lo sviluppo urbanistico.

Per raccontare la storia di una città e del suo territorio bisogna conoscere gli uomini. E raccontare la storia di una città con sette fiumare significa raccontare la lotta degli uomini contro la natura.

Una lotta permanente senza vincitori né vinti e vite sempre col fiato sospeso. L’uomo nel tempo per coltivare gli agrumi e sopravvivere ha ristretto sempre di più gli alvei delle fiumare, ma la natura puntualmente ha dimostrato chi è il più forte in questa lotta che, nel territorio di Reggio Calabria, risale alla notte dei tempi e assume una valenza antropologica.

 

Luglio – Agosto

Rassegna cinematografica in collaborazione con Circolo Zavattini

FESTIVAL DEI 4 ELEMENTI

Proiezioni tematiche con film scelti sui temi dell’ambiente e della natura nei giorni 20 e 27 luglio – 10 e 17 agosto.

 

29 LUGLIO 2017

FANFARA STATION CONCERTO – EVENTO INTERNAZIONALE

FANFARA STATION è un progetto che vuole celebrare la storia migrante del Mediterraneo, i flussi che sempre hanno connesso il medioriente al Magreb e al sud dell’Europa. Un trio con looping dal vivo che fonde la forza di un’orchestra di fiati, l’elettronica, i ritmi e i canti del Maghreb.

Una fanfara in festa rafforzata da una sezione ritmica nordafricana e dai beats contemporanei marcatamente electro-dance. Un dance party creato dal vivo da tre musicisti e due loop station usate per sovraincidere le tracce e manipolare i suoni acustici ed elettronica: Marzouk Mejri e Charles Ferris, suonano diversi strumenti sul palco tar, bendir, darbuka e tabla si intrecciano con la tromba, il trombone, il clarinetto e i tre fiati tunisini (nay, mizued, zocra) e sulle basi del Dj Ghiaccioli e Branzin.

 

 

30 LUGLIO 2017

CONCERTO+ TEATRO OMBRE+ PERFORMANCE

MUSAICA + ANUSC CASTIGLIONI + SCENA NUDA       

Spettacolo Immersivo

Anusc Castiglioni presenterà la performance “Teatro dell’ombra”, una messa in scena poetica dello spazio, con lo scopo di aiutare chi lo osserva, lo vive, lo attraversa a fare un’esperienza creativa in prima persona. I partecipanti sono accompagnati al di là della soglia dell’ombra dove ritroviamo una dimensione d’intimità, di memoria, di gioco, di riflessione, di contatto con la nostra creatività, con la nostra origine, con un immaginario onirico e mitico, con la dimensione poetica.

La direzione artistica del FACE ha invitato la Castiglioni a realizzare la sua performance durante il concerto della band Musaica. Il teatro dell’ombra sarà la scenografia dedicata al concerto, il che creerà una particolare forma di interazione artistico/culturale.

Musaica è un gruppo di recente formazione che si muove su due direttrici: da una parte il lavoro di interpretazione di canti e suoni appartenenti alla tradizione popolare, dall’altra la proposta di brani inediti, composti da sonorità e con strumenti tipici delle terre d’origine dei componenti. Il gruppo trova le sue radici all’interno del laboratorio musicale MuSa, dell’Università di Roma La Sapienza, all’interno del quale i componenti s’incontrano per la prima volta, sviluppando così un’intesa musicale che li porta a dar vita al progetto.

Musaica è composta da:

– Davide Ambrogio: zampogna a moderna, lira calabrese, voce

– Valeria Taccone: voce

– Mara Petrocelli: voce

– Giorgia Santalucia: voce

– Francesco Micelli: percussioni, voce

– Roberto Licchetta: percussioni

– Giulio De Paolis: percussion

– Ludovico Radaelli: chitarra

– Cosimo Giannachi: clarinetto

– Francesco Berrafato: organetti

– Luca de Luca: bouzouki

 

31 LUGLIO 2017

INCONTRO CON FABIO MOLLO

PROIEZIONE FILM incontro con il regista e masterclass

 

CAPONE BUNGT BANGT CONCERTO

Musica con strumenti creati esclusivamente con materiali di scarto

La band partenopea Capone&BungtBangt; band non convenzionale, che si avvale di strumenti da creare e inventare, per dar vita a suoni e musiche vergini, dal sound unico. Suoni del Mediterraneo e ritmi coinvolgenti vengono portati sul palco dal concerto della band Capone&BungtBangt, che trova il suo carattere innovativo e distintivo nella nobile idea del riciclo; infatti la band si propone al pubblico con strumenti creati esclusivamente con materiali di scarto, diventando così portavoce della battaglia contro il consumismo e lo spreco. Il messaggio sociale è strettamente connesso alle attività di Capone che é ambasciatore di creatività sostenibile.

1 AGOSTO 2017

PRESENTAZIONE OPERA COLLETTIVA DI ANTONIO LA GAMBA CON LIMEN

Intro alla produzione opera triennale stabile

Ufficialmente riconosciuto dalla Regione Calabria nell’ambito della rete museale calabrese, il LIMEN Museo d’Arte di Vibo Valentia, nasce dall’idea di porre l’arte e la cultura a servizio dello sviluppo, dell’economia e della legalità. Promosso dalla Camera di Commercio di Vibo Valentia raccoglie opere di arte contemporanea di artisti italiani e stranieri vincitori delle edizioni del Premio Internazionale Lìmen Arte o acquisiti in donazione da artisti selezionati dai vari curatori coinvolti nelle diverse edizioni del Premio.

   

CONCERTO: EUSEBIO MARTINELLI GIPSY ORKESTAR

Straordinario progetto di musica gitana ideato e realizzato da Eusebio Martinelli, virtuoso trombettista emiliano. Ha collaborato negli anni con Negramaro, Demo Morselli Big Band, Modena City Ramblers, Mau Mau.. Suona dal 2006 nella band di Vinicio Capossela. Si presenta con la sua “Gipsy Orkestar” (gli special guest in formazione suonano con artisti quali Goran Bregovic, Shantel, Mau Mau, Saule, Modena City Ramblers). Il caratteristico sound è una contagiosa miscela di musica tzigana e balcanica, ormai conosciuto come “Gipsy Turbo all’Italiana

  

2 AGOSTO 2017

INCROCIO DI GALLERIE

DIBATTITO INCONTRO TRA LE GALLERIE D’ARTE DEL TERRITORIO

 

SALVATORE INSANA – “PIÙ NEL BOSCO NON ANDREMO?”

PERFORMANCE VIDEO E TEATRO

 

GIANFRANCO DE FRANCO – “IMAGO”

PERFORMANCE VIDEO MUSICALE

  

12 AGOSTO 2017

LA SALUTE DEL PIANETA

Monologo di un anonimo sulla terra

Recitativo e testi a cura di Emanuela Minniti e Francesca Carla Neri

Written by Marcello Spagnolo