gennaio 30, 2017 News Nessun commento

La proposta didattica si articola attraverso percorsi esperienziali legati alle peculiarità del contesto, unico su tutto il territorio della provincia di Reggio Calabria per pregio paesaggistico, che rendono il Parco Ecolandia cornice ideale per un’offerta ricreativa ed educativa di spessore.

All’interno del Parco sorge la Batteria Gullì, fortificazione umbertina di fine ‘800 e bene di interesse storico-culturale, uno dei 23 forti costituenti un complesso sistema di presidio dello Stretto di Messina realizzato dopo l’Unità d’Italia a difesa da potenziali minacce turco-ottomane. Rappresenta il suggestivo scenario di molte delle attività didattiche proposte.

PERCORSO ARIA         

Dedicato a sperimentazioni scientifiche e tecnologiche sugli elementi naturali. Sviluppa proposte di attività che sensibilizzano ad un loro uso consapevole e responsabile, frutto di una conoscenza diretta dei principi fisici, dinamici ed energetici ad essi collegabili e delle possibili applicazioni. Gli studenti che fruiscono del percorso ARIA sono in grado di maturare una visione complessiva dei sistemi energetici che garantiscono piena efficienza e garanzia di ecocompatibilità.

All’interno del Percorso ARIA sarà possibile sperimentare:

  • Il tour di approfondimento scientifico e tecnologico che tocca ben 7 fra laboratori, prototipi ed installazioni dimostrative;
  • Il viaggio lungo la pista ludico scientifica: 12 attrazioni che, utilizzando il linguaggio del gioco, invitano all’interazione con gli elementi naturali, all’utilizzo dei sensi e alla sperimentazione diretta di fenomeni scientifici; novità 2016/2017
  • Il laboratorio Sudarchlab, attrezzato per lo sviluppo dei concetti di autocostruzione, open source, modellazione, scansione e stampa 3D;
  • Il laboratorio “mobilità sostenibile”, dove il concetto mobilità sarà esplorato con percorso esperienziale associato all’utilizzo dei mezzi elettrici in dotazione al Parco; novità 2016/2017
  • I laboratori musicali, destinati all’esplorazione dell’aspetto scientifico del suono, ad esperimenti di body percussion, all’approfondimento di tecniche di approccio strumentale, educazione ritmica, guida all’ascolto e storia della musica. novità 2016/2017

 

PERCORSO ACQUA

Il Percorso ACQUA si apre all’approfondimento di attività laboratoriali artistiche, letterarie e narrative legate alla conoscenza del territorio, esplorato attraverso il linguaggio del Mito.

All’interno del Percorso ACQUA sarà possibile sperimentare:

  • Il viaggio di Ulisse, percorso ludico-didattico realizzato presso il bacino d’acqua ricreato nell’antico fossato difensivo che circonda la Batteria Gullì, reso navigabile allo scopo, e destinato alla ricostruzione delle vicende avventurose di Ulisse che proprio nello scenario dello Stretto di Messina hanno visto il loro svolgimento. novità 2016/2017
  • Il laboratorio migranti, approfondimento in chiave narrativa sull’odierno fenomeno delle migrazioni che ha reso il nostro territorio uno degli snodi principali delle rotte dei migranti nel Mediterraneo e nuova frontiera di accoglienza e dialogo fra le culture. novità 2016/2017

 

PERCORSO TERRA

Percorso di approfondimento di temi ambientali, orientati ad una sensibilizzazione su scelte di consumo responsabile ed attente ad una relazione positiva col territorio.  Gli studenti vivranno un’esperienza di diretto contatto con l’ambiente naturale, esplorando il concetto di biodiversità, riscoprendo le tipicità delle colture locali, sperimentandosi direttamente in attività sul campo.

All’interno del Percorso TERRA sarà possibile sperimentare:

  • Il laboratorio “orto incontro”: i partecipanti scopriranno come condurre un orto partendo dalla preparazione del terreno e proseguendo con il trapianto di alcune specie ortive o officinali secondo i cicli stagionali e, ancora, comprenderanno le prime cure colturali (pulizia, semina e irrigazione). Al termine dell’attività sarà consegnata una piantina o delle erbe officinali raccolte dagli stessi partecipanti;
  • Il laboratorio “si fa presto a dire paglia”, che prevede la visita ad un edificio prototipale in balle di paglia portanti, la spiegazione di questa innovativa tecnica costruttiva, l’esplorazione del materiale attraverso la sua manipolazione ed intreccio; novità 2016/2017
  • Il tour naturalistico “aula natura” è un viaggio di esplorazione del Parco per conoscere le piante caratteristiche del paesaggio mediterraneo, comprenderne il ciclo vegetativo e scoprirne il comportamento nelle diverse stagioni; novità 2016/2017
  • Il percorso “le 4R dei rifiuti” è incentrato sul ciclo dei rifiuti e sulla promozione di buone pratiche legate a strategie di Riduzione, Raccolta differenziata, Riciclo e Riutilizzo. novità 2016/2017

 

PERCORSO FUOCO

Percorso associato ad attività laboratoriali e produttive legate ai temi del buon uso delle risorse, dello sviluppo sostenibile, della manipolazione e del recupero dei materiali, della valorizzazione delle attività artigianali. Gli studenti che fruiscono del percorso Fuoco scopriranno come un utilizzo sapiente della materia, collegato ad un competente e appassionato saper fare, possano aprire inattese strade di sviluppo sociale e professionale.

All’interno del Percorso FUOCO sarà possibile sperimentare:

  • Il laboratorio “arte legno, strutturato in una prima fase di osservazione delle tecniche di lavorazione del legno e degli attrezzi del mestiere ed in una successiva sperimentazione pratica, in cui i partecipanti potranno cimentarsi nella realizzazione e decorazione di un piccolo manufatto in legno che sarà consegnato al termine del laboratorio;
  • Il laboratorio delle “fibre naturali” condurrà alla conoscenza dei principali procedimenti di lavorazione artigianale delle fibre naturali (lana, ginestra, cotone): pulitura, cardatura, filatura a mano, tintura, tessitura. Prevede la realizzazione guidata, mediante un piccolo telaio didattico, di un frammento di tela colorata che gli studenti porteranno con se; novità 2016/2017
  • All’interno del laboratorio “casa del sapone e della jatropha” gli studenti scopriranno come produrre saponi artigianali a partire dal riciclo dell’olio esausto e dal suo incontro con essenze profumate tipiche del territorio;
  • Nel laboratorio delle “bolle di sapone” si osserveranno, comprenderanno e sperimenteranno i fenomeni chimici e fisici legati alle bolle, giocando con tutte le loro possibili versioni: bolle resistenti, a grappolo, giganti, bolle dentro le bolle…

 

PERCORSO FORTE

Il Percorso forte è dedicato all’esplorazione del territorio nelle sue peculiarità storico-culturali attraverso la scoperta del forte Gullì come bene monumentale e della rete di forti e castelli che dominano lo Stretto di Messina.

All’interno del Percorso FORTE sarà possibile sperimentare:

  • Il percorsoil volo di icaro, di prossima inaugurazione: un itinerario di visita del Forte Gullì che, attraverso allestimenti multimediali, video installazioni ed effetti sensoriali, mira al recupero della memoria del patrimonio identitario locale. L’obiettivo formativo dell’esperienza è quello di esplorare la complessità del paesaggio dello Stretto cogliendone la molteplicità di suggestioni artistiche, storiche e leggendarie ed operando un esercizio di riemersione di una memoria culturale stratificata e spesso dimenticata; novità 2016/2017
  • Il laboratoriocamera oscura, immediatamente fruibile, sarà un viaggio di sperimentazione delle antiche tecniche di stampa fotografica, dalla cianotipia alla rayografia, al foro stenopeico, alla riscoperta delle immagini latenti che animano il nostro paesaggio. novità 2016/2017

 

PERCORSO IMPRENDITORIALITÀ

Il percorso IMPRENDITORIALITÀ prevede l’attivazione del laboratorio Business Game, esperienza di simulazione manageriale per promuovere e valorizzare la creatività e l’approccio strategico nel fare Impresa dei giovani. Nell’ambito dell’azione di gioco gli studenti, raggruppati in squadre, conducono un’azienda “virtuale” in un susseguirsi di round/sfide all’interno di uno scenario competitivo. Le attività di simulazione esalteranno le capacità gestionali, relazionali, le dinamiche di problem solving, creatività, analisi e decision making.

Written by Marcello Spagnolo