luglio 20, 2017 Eventi Nessun commento

• 19.00 > Apertura mostre
• 19.30 > Workshop PRANAYAMA YOGA
• 19.30 > Workshop SUONO UNO STRUMENTO MUSICALE dalla discarica all’orchestra
Dalla discarica all’orchestra workshop a cura di Giuseppe Federico.
Seguendo le linee guida dell’Orff- Schulwerk, il laboratorio vuole offrire un approccio immediato e pratico al fare musica. Il punto di forza di questa alfabetizzazione musicale è il gioco e attraverso il gioco la conoscenza e l’uso del proprio corpo e degli oggetti sonori, così come l’apprendimento di regole. Nella selezione dei contenuti, così come nella impostazione della metodologia, questa filosofia di intervento è flessibile, in grado di diversificarsi a seconda dell’età di riferimento e dello stadio evolutivo musicale dei singoli nel gruppo.

• 20.30 > Incontro con il regista FABIO MOLLO
Masterclass di Fabio Mollo che si presenta davanti alla platea del FACE Festival nella sua Reggio Calabria per parlare del suo cinema, dei suoi ultimi successi, della sua poetica. L’incontro si svolgerà mostrando spezzoni di film e del materiale inedito.

• 22.00 > Concerto CAPONE & BUNGT BANGT
Esploratore senza confini, esuberante e continuamente proteso ad ampliare i propri orizzonti espressivi, un artista geniale. Queste sono alcune definizioni di Maurizio Capone, musicista-cantante-compositore.
Nel ’99 prende vita il progetto “Capone & BungtBangt”, un concerto con un fortissimo impatto scenico incentrato su strumenti nati da materiali riciclati o con oggetti d’uso comune. Il debutto avviene il 31 marzo 2000. Il set è composto da bidoni della spazzatura, lattine, vecchie pentole, secchi di metallo di varie grandezze, tubi di plastica e di metallo, utensili da lavoro, bombole del gas, bottiglie, lamine di metallo. Capone & BungtBangt realizzano Junk! (ChiaraSunMusic/RAI Trade 2002) e lavorano per ampliare le possibilità armoniche degli strumenti creati, in vista di una forma canzone che non rinunci alle caratteristiche “performanti” e tribali del gruppo.

• 00.00 > DJ_SET

Written by Marcello Spagnolo