Nell’idea di Parco “superabile” condivisa con Fondazione con il sud una delle linee d’azione prevista è quella legata al concetto di “Accessibilità virtuale” intesa come somma di azioni capaci di anticipare e far comprendere meglio le peculiarità del Parco specie (ma non solo) a quei portatori di interesse che per motivazioni diverse necessitano di ausili speciali per interagire con il contesto.

Su questo fronte le subazioni previste sono molteplici e si sviluppano su fronti differenti. Il punto di partenza è il potenziamento della dotazione tecnologica per agevolare la fruizione del Parco aumentandone al tempo stesso il livello di sicurezza. Un sistema innovativo che si innesta sulla propensione sperimentale che fin dal suo esordio ha caratterizzato Ecolandia.

Grazie alla disponibilità di Fondazione Vismara sarà realizzata una piattaforma intelligente di comunicazione con l’esterno per la gestione delle telefonate, saranno attivate la copertura wi-fi free di tutte le aree fruibili e un sistema di videosorveglianza automatizzato. E inoltre sarà predisposto un impianto di webcam integrate con un audio centralizzato e diffusori in punti strategici del Parco.

Tutto ciò al fine di favorire una migliore comunicazione con l’utenza presente e con quella che in rete può entrare in contatto con Ecolandia. “I molteplici e diversificati contenuti culturali presenti nei 10 ettari di Ecolandia – ha spiegato il progettista Piero Polimeni – le sue chiavi interpretative, scientifiche, naturalistiche e mitologiche e le informazioni connesse saranno così valorizzate attraverso un’interazione digitale in continua evoluzione capace di far comprendere ai visitatori le singole identità delle istallazioni presenti nelle 4 aree compresi i prototipi scientifici che ne arricchiscono gli spazi”.

L’attività prevede l’installazione, la messa in esercizio e il collaudo di una rete dati con server centrale e hotspot proxy-server, il collegamento delle varie aree del Parco mediante fibra ottica, sistemi wirless di gestione e controllo. Il sistema sarà in grado di recepire specifiche esigenze di visita con form di prenotazione e profilazione dell’utenza in funzione di parametri predeterminati per garantire a tutti servizi che siano il più possibile tarati sulle esigenze personali sia di singoli che di gruppi.

Una modalità innovativa e funzionale che metterà Ecolandia in sintonia con le linee guida dell’Impresa 4.0, la “quarta rivoluzione industriale” che fa della gestione, della rielaborazione e della condivisione intelligente dei dati uno strumento di sviluppo imprenditoriale imprescindibile per operare sui diversi mercati compreso quello dei servizi turistici e culturali.

Written by Marcello Spagnolo